ItalianEnglishFrenchGermanSpanish

SPETTACOLARE 123° FIERACAVALLI VERONA

I fattori che hanno determinato il successo di Fieracavalli 2021 sono stati sicuramente la passione, la dedizione e soprattutto la forza che tutto lo staff di FieraCavalli, gli espositori e gli addetti ai lavori hanno messo in campo per la riuscita dell’evento.

I timori hanno dato spazio alla felicità, quella di rivedere dopo due anni l’evento più importante del settore equestre. L’affluenza ha firmato il successo di tutti noi espositori e soprattutto ripagato gli enormi sforzi di VeronaFiere. Lo Stand Engea ha avuto un enorme successo: circoli ippici, istruttori, tesserati provenienti da tutta Italia hanno fatto sosta presso gli stand per un saluto e finalmente un abbraccio.

Con questo articolo vorrei svelare alcuni retroscena che hanno caratterizzato questa edizione 2021, in modo da poter rendere partecipi i lettori e riuscire ad immedesimarsi nell’organizzazione stessa dell’evento.

In pieno periodo Covid nel giugno 2021 fissai, dopo mesi di incertezze, un incontro con il General Manager di Fieracavalli Armando Di Ruzza per definire la partecipazione alla 123esima edizione di FieraCavalli Verona delle nostre realtà.
Come tutti pigiai il pulsante numero 2 dell’ascensore el polo fieristico di VeronaFiere. La prima affermazione del dott. Di Ruzza mi colpì tantissimo “ Tino sarà una fiera totalmente rivoluzionata nei tempi, nei modi e nelle procedure, questo se vogliamo raggiungere l’obbiettivo e realizzarla seriamente e in sicurezza”. Compresi proprio nei mesi precedenti alla Fiera che effettivamente erano state messe in campo tutte le forze per garantire l’evento nella sua complessità. L’ente Fiera, come del resto tutti gli addetti ai lavori di questo settore, non aveva nessun manuale da seguire.
Facendo una riflessione, l’ultima pandemia si è verificata oltre 100 anni fà e i sistemi e la società di allora, in realtà pochi anni per la storia, erano totalmente diversi dai giorni nostri.
La “socialità” stessa è cambiata, l’era di internet, degli smartphones, l’approccio a dispositivi informatici in generale ha generato un modo di vivere la nostra quotidianità totalmente diverso, tanto da generare nuove sfide da affrontare, come ad esempio organizzare eventi imponenti come FieraCavalli.
La biglietteria ha chiuso le porte al classico “tre biglietti grazie”. Chi ha avuto accesso a FieraCavalli doveva avere una prenotazione e aver già versato la quota di entrata.
Gli spazi per gli espositori nei padiglioni totalmente ridimensionati. Le corsie allargate per garantire distanziamento sociale. Suddivise le attività in due fine settimana. Igienizzanti in tutte le aree. Mascherine obbligatorie all’interno dei padiglioni. Numericamente dimezzati gli espositori partecipanti che proponevano cibo della propria regione.
Ogni stand veniva sanificato giornalmente, ogni allestitore ha dovuto procurare certificazioni sulla provenienza dei materiali usati per gli stand. La documentazione per procedere con gli allestimenti triplicata. Le richieste di pass di entrata collegate al Green Pass di ogni addetto del settore. Tre diversi controlli prima di mettere piede a FieraCavalli, il primo per smistare gli ingressi a seconda del tipo di pass d’ingresso, il secondo per controllare se si era realmente in possesso di Green Pass o tampone valido ed in fine il terzo, ai consueti tornelli, per scansionare il codice del biglietto di entrata.
Se il personale di VeronaFiere del 2019 effettuava un solo controllo, la validazione del biglietto ai tornelli, quest’anno l’ente fieristico è stato costretto a triplicare il personale per effettuare tre controlli diversi. Ne è valsa la pena? Assolutamente si!
Sette giorni intensi e con tantissimi visitatori e addetti ai lavori, oltre 100 mila presenze con la soddisfazione degli espositori che hanno potuto finalmente presentarsi dopo due anni di blocco ai propri clienti.

Lo Stand Engea è stato suddiviso in tre diverse aree. La prima dedicata ai Workshop che hanno avuto un enorme successo, collegando dirigenti nazionali e di segreteria ai diretti operatori del settore con temi unici nel panorama nazionale ed internazionale. Dal dipartimento Pony Rangers di Ramona Sorricchio che sta riscuotendo un enorme successo in tutta Italia promuovendo attività outdoor con istruttori preparati in materie pedagogiche per vivere la natura e diventarne tutori dell’ambiente; al dipartimento Pony Agility di Elena Colombo che vede nei nostri amici Pony un compagno di gioco e di sport in libertà. Abbiamo ascoltato e assistito ad una lezione magistrale sull’ambiente dal giovanissimo Dott. Simone Tiso che ci ha illustrato i cambiamenti che stanno avvenendo sulla terra e sensibilizzato sul tema del cambiamento climatico.
Con enorme piacere abbiamo ascoltato le esperienze e gli spunti di Bruno Ferraris sul turismo equestre nazionale ed internazionale e presentato la nuova partnership con HORSE TOURING, il tour operator dei viaggi a cavallo in Italia.
Abbiamo commentato i cambiamenti del terzo settore con la Dott.ssa Anna Maria Cerruti con che vedranno l’avvento del RUNTS, Registro Unico Nazionale del Terzo Settore. Ci siamo posti delle domande con il Dott. Mattia Zerbin sulla disabilità e le attività del dipartimento Equitazione Ricreativa per Disabili.
Ci siamo emozionati con Eliana Rota, le sue esperienze ed il suo dipartimento “Equus una vita che cambia” e abbiamo ascoltato con enorme successo e affluenza i creatori, promotori e dirigenti Giuseppe Palmieri, Adorno Ponzianelli ed Ivan Tassone che hanno realizzato la prima Ippovia Lombarda che collega la provincia di Milano e la provincia di Varese con il progetto “Ippovia dei parchi – fondazione Maurizio Fragiacomo” finanziata dalla stessa fondazione presieduta da Vincenzo Pesce che ha creduto fortemente in questo progetto per l’enorme risvolto sociale, ambientale ed economico che rende al territorio lombardo stesso.
Novità di quest’anno sono state le Razze Equine con l’associazione ANACRHAI con il presidente Ramella Francesco che ci ha presentato un razza divenuta ormai versatile per qualsiasi tipo di attività equestre che un circolo ippico voglia proporre ai propri tesserati o clienti. L’associazione APAM con il presidente Francesco Losurdo che quest’anno per la prima volta ha rappresentato e portato a Fieracavalli la voce dei proprietari del cavallo Murgese e dell’asino di Martina Franca esaltandone le origini, la provenienza e i progetti futuri. L’associazione QUARAB con il presidente Marco Caremi che con la sua passione, dedizione, competenza e grande preparazione ha raccontato lo sviluppo, i progetti, le origini e soprattutto le peculiarità di questa fantastica razza per l’utilizzo nel turismo equestre.

La seconda area dello stand, arredata per l’occasione come ad area di ricevimento con per dare un senso di comfort ed accoglienza ai nostri circoli ippici, istruttori e tesserati, è stata completamente dedicata alla promozione dei nostri Enti, direttamente con i dirigenti della segreteria generale a completa disposizione di tutti. Dal dirigente Valentina Pagella che in segreteria generale si occupa del tesseramento di oltre 800 circoli ippici con oltre 45000 tesserati, al dirigente Letizia Colbertaldo che si occupa di Formazione, Certificazioni e privacy ed in fine al dirigente Maddalena Salvadeo che si occupa di registro equidi e responsabile nazionale Cinotecnica, neodipartimento che sta dando enormi risultati in brevissimo tempo, con i suoi articoli e competenza svilupperemo un settore dove negli ultimi anni vi è sempre più una strigente regolamentazione a discapito dei centri cinotecnici.
Abbiamo avuto la bellissima visita del presidente nazionale delle Polisportive Giovanili Salesiane Avv. Ciro Bisogno che si è complimentato per lo sviluppo del settore e dato massimo sostegno al dipartimento. Con grande orgoglio abbiamo avuto la visita di Giovanni Gallo direttore tecnico nazionale PGS nonché Consigliere della giunta Coni che ci ha onorato della sua presenza e sostenuto nella futura programmazione e obbiettivi per i prossimi anni.
Non Poteva mancare il Presidente onorario, nonché fondatore Engea, Mauro Testarella che complimentandosi per l’organizzazione ed i risultati ottenuti ha avuto modo di visitare FieraCavalli con i suoi contenuti e peculiarità.
Tantissimi i circoli ippici che ci hanno onorato della loro presenza, delle loro strette di mano e del loro sostegno, segno che la strada tracciata rappresenta la direzione giusta per crescere e soprattutto far crescere tutti gli associati.

Nel secondo fine settimana questo spazio si è tinto di blu e di rosso, i colori dei Garibaldini Volontari a Cavallo e dell’Associazione Nazionale Carabinieri regione Sicilia con l’ispettore Ignazio Buzzi, la squadra a cavallo composta da Nino Zuccarello e Concetta Di Prato che per la prima volta hanno portato a FieraCavalli una rappresentanza dell’associazione a cavallo e i volontari Luigi Berzacola e Pietro Oru’ con i loro magnifici frisoni.
Bellissimo incontro è stato con il Capitano Pierluigi Cataldo del 4° reggimento carabinieri a cavallo che ci ha onorato di uno scatto fotografico in virtù della stima e amicizia con l’Associazione Nazionale Carabinieri ANC. Un momento di contemplazione e raccolta ci è stato regalato, come ogni anno da ben 15 anni, dal nostro capo cappellano Don Augusto Piccoli, nonchè Cappelano della Polizia di Stato che ha effettuato la benedizione dello stand e di tutti gli operatori del settore.

Il terzo spazio dello stand è stato totalmente dedicato alla nostra rivista “Il Cavallo Libero” una rivista distribuita in occasione di Fieracavalli ad oltre 10.000 operatori del settore, tra circoli ippici ed istruttori. Il successo della rivista risiede nei contenuti. Vi è una ricerca accurata dell’argomento da trattare con l’obbiettivo che sia diretto e prettamente di aiuto agli appassionati di equitazione in tutte le sue peculiarità amministrative, legali, fiscali, burocratiche e di interesse nazionale ed internazionale come ad esempio l’articolo dedicato alla razza equina del Marwari, cavallo in via di estinzione raccontato tramite le parole di Vimal Sharma dell’organizzazione ISHEL e con cui Engea ha stretto una collaborazione con i pochi allevamenti rimasti in India.
La rivista esce a cadenza trimestrale sulla piattaforma gratuita ISSUU.com e annualmente viene stampata in occasione di Fieracavalli. Raggiunge oggi 2000 lettori mensili online, numeri se pur modesti ma in fortissima crescita, frutto delle scelte adottate nell’ultimo anno e cioè giornalisti giovani e con tanta voglia di comunicare con assoluta professionalità, preparazione e competenza.

Un plauso va a quattro cavalieri che da ben 10 anni portano ogni anno a compimento un progetto divenuto missione e cioè l’Ippovia del Delta che collega Fieracavalli alla provincia di Ferrara. Franco Aliprandi sin dall’inizio ha creduto a questo progetto e con cuore, passione e dedizione ogni anno affronta con i suoi compagni di ventura quest’impresa divenuta ormai simbolo del turismo equestre tra l’Emilia e il Veneto. Grandi e affascinanti sono stati gli eventi del GIA Gruppo Italiano Attacchi, la più storica associazione del settore che abbiamo in Italia, presieduta da Enzo Calvi e diretta dall’inarrestabile ed instancabile Emanuela Brumana i quali ci hanno regalato emozionanti premiazioni, interessanti competizioni e bellissimi momenti di condivisione tra cui anche il workshop dedicato al turismo in carrozza tenuto dalla docente Paola Corsaro.

Quest’anno abbiamo avuto la bellissima scuola romana EDUCAM di osteopatia animale diretta e sviluppata dal Dott. Giusva Gregori con il quale da oltre sei anni portiamo avanti questo bellissimo dipartimento.

Questa edizione di FieraCavalli ha dato il via a due importanti collaborazioni che andranno sicuramente a promuovere e sviluppare la sicurezza durante le attività equestre presso i circoli ippici. La prima con LAS Helmets dove grazie alla fiducia consolidata negli anni, con il Sales manager Diego Acerbis, nel 2022 vedremo in esclusiva per ENGEA un super cap dedicato, resistente ed ultraleggero. La seconda collaborazione è stata avviata con la società EQUIAIRBAG di Fabio Colombo grazie al quale questo fantastico corpetto “Top di Gamma” in Italia ed all’estero si avrà la possibilità di “perdonate l’esempio” cadere in totale sicurezza, con un sistema di apertura airbag che scatta in 80 millesimi di secondo.
Entrambi i dispositivi sono stati esposti presso gli stand durante tutto l’evento fieristico a disposizione dei visitatori curiosi di saperne di più e sono stati promossi ed indossati dall’associazione Quarab durante le esibizioni in arena.

Lo Stand ENGEA ha ottenuto un enorme successo e di questo non possiamo non ringraziare tutti i protagonisti che hanno presenziato per tutti i sette giorni di fiera, dai dirigenti di segreteria generale Valentina Pagella, Maddalena Salvadeo e Letizia Colbertaldo; ai dirigenti territoriali regionali Franco Cappellini, Antonino Zuccarello, Ivan Tassone, Claudio Magazzini, Marco Cappellini, Giorgia Ferrero; ai dirigenti di settore Ramona Sorricchio, Elena Colombo, Bruno Ferraris, Simone Tiso; ai relatori dei workshop Giuseppe Palmieri, Eliana Rota, Anna Maria Cerruti, Mattia Zerbin; ai presidenti di Associazione Nazionale di razze equine Marco Caremi per il Quarab, Ramella Francesco per Anacrhai, Francesco Losurdo per Apam, ai dirigenti Garibaldini Volontari a Cavallo il presidente Franco Fiorillo e dirigente Giacinto Caccia, e i volontari Luigi Berzacola e Pietro Oru’, al Capo cappellano Don Augusto Piccoli, all’Ispettore Ignazio Buzzi ANC ed in fine anche la nostra fotografa ufficiale Gemma Morandi che con i suoi scatti ci ha regalato e permesso di regalare attimi di felicità rubati con discrezione durante tutto l’evento fieristico.

Un Ringraziamento speciale va a due simboli di Fieracavalli, parlo di Armando Di Ruzza e di Maria Baleri, grazie di cuore per aver sostenuto l’enorme ed immane peso di questa difficilissima edizione di Fieracavalli da organizzare e portare al termine con grande successo per tutti.

Questa edizione di Fieracavalli rimarrà nella storia! Per il coraggio, la dedizione, la passione e la determinazione con cui tutti gli operatori del settore con estremo senso di responsabilità hanno messo a disposizione del settore equestre nazionale vincendo le paure le angosce e le preoccupazioni che il nostro paese sta attraversando.
Arrivederci al 2022..! e come sempre… Avanti tutta e a tutta forza..!

Nelle prossime pagine alcuni scatti dalla FieraCavalli Verona!

TINO NICOLOSI
Direttore Il Cavallo Libero
Amministratore Unico ENGEA