• Ente Nazionale Guide Equestri Ambientali GROUP
ISCRITTA AL M.I.U.R. ALLO SCHEDARIO DELL'ANAGRAFE NAZIONALE DELLE ricerche art.64, comma 1, DPR 11 Luglio 1980 n382 cod 60948max
Riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare come "ENTE DI PROTEZIONE AMBIENTALE
con dec/ras/1123/2005 del 29/09/2005 ai sensi dell'art. 13 della L. 8 Luglio 1986 n°349
Iscritta nel registro delle discipline Bionaturali regione Lombardia LEGGE REGIONALE 1 febbraio 2005, N. 2
Ente Nazionale Guide Equestri Ambientali GROUP

Emergenza CORONAVIRUS

Carissimi Circoli Ippici, Istruttori e tesserati,

sono state disposte dal Governo Italiano le indicazioni sull’utilizzo del “Green Pass” con Decreto legge del 23 Luglio 2021.

La richiesta del Green Pass da parte dei centri sportivi riguarda solo le attività sportive svolte al chiuso e solo per gli eventi sportivi dove c’è la presenza di pubblico proporzionato alla capienza della struttura anche per gli eventi sportivi all’aperto.

Di seguito link dove poter visionare il decreto legge

La Segreteria Generale è a vostra completa disposizione.


Aggiornamento Covid19 del 26 Aprile 2021

Carissimi Circoli Ippici, Quadri tecnici e Tesserati

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo DPCM del 21 Aprile in vigore da oggi 26 Aprile 2021 al 31 Luglio 2021.

Di seguito le misure da adottare nelle regioni con diversa assegnazione di rischio viste le ordinanze del Ministro della Salute:

Assegnazione:

Regioni ZONE GIALLE:
Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto e alle province autonome di Bolzano e di Trento;

Regioni ZONE ARANCIONI:
Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta;

Regioni ZONA ROSSE:
Sardegna.

ZONA GIALLA

Consentita attività sportiva nel circolo ippico vedi capo 3 Art. 17 dpcm 2 Marzo.

Nel DPCM del 21 Aprile si aggiungono disposizioni più estensive riguardo gli eventi sportivi riportate nell’Art. 5 punto 2 :

A decorrere dal 1° giugno 2021, in zona gialla, la disposizione di cui al comma 1 si applica anche agli eventi e alle competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e del Comitato italiano paralimpico (CIP), riguardanti gli sport individuali e di squadra, organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali. La capienza consentita non puo’ essere superiore al 25 per cento di quella massima autorizzata e, comunque, il numero massimo di spettatori non puo’ essere superiore a 1.000 per impianti all’aperto e a 500 per impianti al chiuso. Le attivita’ devono svolgersi nel rispetto delle linee guida adottate dalla Presidenza del Consiglio dei ministri Dipartimento per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI), sulla base di criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico. Quando non e’ possibile assicurare il rispetto delle condizioni di cui al presente articolo, gli eventi e le competizioni sportive, di cui al presente comma, si svolgono senza la presenza di pubblico.

ZONA ARANCIONE

Consentita attività sportiva nel circolo ippico ma con limitazioni territoriali capo 4 Art.35 punto 2,3 e 4. dpcm 2 Marzo

ZONA ROSSA

Chiusura dei circoli ippici vedi capo 5 Art.41 punto 1 e 2. dpcm 2 marzo. Accesso consentito solo a proprietari, fide o mezze fide seguendo le disposizioni di prevenzione da Covid19 al fine di garantire il benessere degli equidi, vedi nota del ministero della Salute del 15 Maggio 2020.

La Segreteria Generale rimane a vostra completa disposizione!


Decreto legge Sostegni, ristori a collaboratori sportivi

Lo scorso 19 marzo, il Governo ha approvato il decreto legge Sostegni in cui sono contenute le misure che prevedono il finanziamento di 350 milioni destinato alla Soc. Sport e Salute per l’erogazione delle indennità sostitutive per i collaboratori sportivi.

Nella circostanza, si rappresenta che il diritto alla corresponsione alle indennità sopraindicate, spetterà esclusivamente agli operatori sportivi non percettori di reddito (così come dai precedenti DPCM in materia) e titolari di un rapporto di collaborazione con Associazione/Società Sportiva Dilettantistica, FSN, DSA o Ente di Promozione Sportiva, con lettera di incarico in corso.

Il decreto prevede lo schema di erogazione sulla base di tre fasce di reddito percepito nel 2019 dal titolare del contratto di collaborazione:

  • » Per un compenso oltre i 10.000 € annui, un’indennità di € 3.600;
  • » Per un compenso tra i 4.000 e i 10.000 € annui, un’indennità di € 2.400;
  • » Per un compenso inferiore ai 4.000 € annui, un’indennità di € 1.200.

Come nelle precedenti esperienze, le richieste dovranno essere presentate mediante l’apposito link pubblicato sul sito istituzione di Sport e Salute


Aggiornamento Covid19 del 14 Marzo 2021

Carissimi Circoli Ippici, Quadri tecnici e Tesserati
Il Consiglio dei Ministri nella giornata del 12 Marzo ha emanato le disposizioni urgenti per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del Covid19.

Le misure avranno efficacia da lunedì 15 Marzo al 6 Aprile. Il Ministro della Salute sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia del 12 marzo 2021, ha firmato nuove Ordinanze che andranno in vigore a partire da lunedì 15 Marzo.

Di seguito le misure da adottare nelle regioni con diversa assegnazione di rischio segnalata con colori bianco, giallo, arancione, rosso inerente le attività sportive secondo il DPCM del 2 Marzo 2021

ZONA BIANCA
Consentita attività sportiva nel circolo ippico vedi capo 2 Art. 7 dpcm 2 Marzo

ZONA GIALLA
Consentita attività sportiva nel circolo ippico vedi capo 3 Art. 17 dpcm 2 Marzo

ZONA ARANCIONE
Consentita attività sportiva nel circolo ippico ma con limitazioni territoriali capo 4 Art.35 punto 2,3 e 4. dpcm 2 Marzo

ZONA ROSSA
Chiusura dei circoli ippici vedi capo 5 Art.41 punto 1 e 2. dpcm 2 marzo. Accesso consentito solo a proprietari, fide o mezze fide seguendo le disposizioni di prevenzione da Covid19 al fine di garantire il benessere degli equidi, vedi nota del ministero della Salute del 15 Maggio 2020.

Colori assegnati alle regioni dal 15 Marzo al 6 Aprile:

Nei Giorni 3, 4 e 5 Aprile 2021 tutte le regioni ad esclusione delle zone bianche passano in zona Rossa.

La Segreteria Nazionale è a vostra disposizione!

Tutti i servizi, affiliazioni, rinnovi, tesseramenti, benefit e coperture assicurative sono garantiti per lo svolgimento e la tutela dell’attività dei circoli ippici.

Il Ministero della Salute valutando la situazione epidemiologica nazionale può aggiornare le restrizioni di ogni singola regione ed ogni Presidente di Regione ha la facoltà di inserire nuove restrizioni regionali, invitiamo pertanto di tenersi in aggiornamento sui portali ufficiali della propria regione per eventuali modifiche o ulteriori aggiornamenti.

Resta inteso che per qualsiasi ulteriore dubbio sull’applicazione del dpcm invitiamo a contattare le autorità competenti locali al fine di evitare interpretazioni sbagliate.


COMUNICATO

Da oggi 05 marzo 2021 il governatore Fontana ha disposto l’entrata in vigore in tutta la Lombardia della zona Arancione scuro.

Da quanto disposto nella regione Lombardia non vi sono restrizioni all’apertura dei centri e circoli sportivi le cui attività vengano svolte esclusivamente all’aperto.

Riportiamo di seguito il link alle misure adottate in Lombardia: CLICCA QUI

Disposizioni differenti sono state emanate invece per comuni della regione Emilia Romagna che sono stati classificati in zona arancione scuro dal 02 marzo e fino al 14 marzo 2021, in quanto si apprende dai comunicati della regione Emilia Romagna che “Sono sospesi gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva, così come l’attività sportiva svolta nei centri sportivi all’aperto”, si riportano i link della regione Emilia Romagna:

Comunicato Emilia Romagna

FAQ Emilia Romagna

In considerazione del fatto che ogni Regione può disporre ordinanze ulteriori alle restrizioni già in vigore invitiamo tutti i presidenti, quadri tecnici e tesserati, ad informarsi tramite i portali delle proprie regioni sulle restrizioni in corso e sul periodo di tempo in cui saranno in vigore.


AGGIORNAMENTO COVID19 28.02.2021

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, il 27 febbraio 2021 ha firmato, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di regia, cinque nuove Ordinanze volte a contenere la diffusione dell’epidemia da nuovo coronavirus.

Le Ordinanze entreranno in vigore lunedì 1 marzo 2021.

Complessivamente la ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle diverse aree in base ai livelli di rischio a partire dal 1 marzo 2021 è la seguente:

area GIALLA
Calabria, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Puglia, Sicilia, Valle d’Aosta, Veneto

area ARANCIONE
Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Umbria

area ROSSA
Basilicata, Molise

area BIANCA
Sardegna

La Regione Liguria alla scadenza dell’Ordinanza del 12 febbraio 2021 passa in area gialla.

Nelle zone Bianche, Gialle e Arancioni i Circoli Ippici rimangono aperti seguendo tutte le disposizione del regolamento interno Covid19 e dettati dal DPCM.

Nelle zone Rosse i Circoli Ippici rimangono chiusi. Potranno continuare a recarsi presso le associazioni il personale del circolo ippico, utile all’accudimento dei cavalli e, in casi di necessità in accordo con i gestori del circolo ippico, i proprietari dei cavalli (fide o mezze-fide), limitando la propria permanenza per il tempo necessario per garantire il benessere del cavallo.

La Segreteria Nazionale è a vostra disposizione..!

Tutti i servizi (affiliazioni – rinnovi e tesseramento), benefit e coperture assicurative sono garantiti per lo svolgimento e la tutela dell’attività dei circoli ippici.

Il Ministero della Salute valutando la situazione epidemiologica nazionale può aggiornare le restrizioni di ogni singola regione ed ogni Presidente di Regione ha la facoltà di inserire nuove restrizioni regionali, invitiamo pertanto di tenersi in aggiornamento sui portali ufficiali della propria regione per eventuali modifiche o ulteriori aggiornamenti tra cui l’istituzione da parte di alcune regioni del colore “Arancione Scuro” che vede i circoli ippici attenersi alle stesse disposizioni della zona rossa quindi chiudere.

Resta inteso che per qualsiasi ulteriore dubbio sull’applicazione del dpcm invitiamo a contattare le autorità competenti locali al fine di evitare interpretazioni sbagliate

Regioni con misura di contenimento (zona Gialla)

Basilicata, Campania, Molise, Provincia di Trento, Sardegna, Toscana

AGGIORNAMENTO COVID19 16.01.2021

La Presidenza del Consiglio dei Ministri a seguito dei monitoraggi sui contagi ha aggiornato la situazione sulle aree disponendo un nuovo DPCM che sarà in vigore dal 16 Gennaio 2021 al 5 Marzo 2021.

Regioni con misura di contenimento (zona Gialla)

Basilicata, Campania, Molise, Provincia di Trento, Sardegna, Toscana

Regioni con elevata gravità (rischio alto – zona Arancione)

Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria, Val d’Aosta, Veneto

Regioni con massima gravità (rischio alto – Zona Rossa)

Lombardia, Sicilia, Provincia di Bolzano

Nelle zone Gialle e Arancioni i Circoli Ippici rimangono aperti seguendo tutte le disposizione del regolamento interno Covid19 e dettati dal DPCM.

Nelle zone Rosse i Circoli Ippici rimangono chiusi. Potranno continuare a recarsi presso le associazioni il personale del circolo ippico, utile all’accudimento dei cavalli e, in casi di necessità in accordo con i gestori del circolo ippico, i proprietari dei cavalli (fide o mezze-fide), limitando la propria permanenza per il tempo necessario per garantire il benessere del cavallo.

La Segreteria Nazionale è a vostra disposizione..!

Tutti i servizi (affiliazioni – rinnovi e tesseramento), benefit e coperture assicurative sono garantiti per lo svolgimento e la tutela dell’attività dei circoli ippici.

Il Ministero della Salute valutando la situazione epidemiologica nazionale può aggiornare le restrizioni di ogni singola regione ed ogni Presidente di Regione ha la facoltà di inserire nuove restrizioni regionali, invitiamo pertanto di tenersi in aggiornamento sui portali ufficiali della propria regione per eventuali modifiche o ulteriori aggiornamenti.

Resta inteso che per qualsiasi ulteriore dubbio sull’applicazione del dpcm invitiamo a contattare le autorità competenti locali al fine di evitare interpretazioni sbagliate.


AGGIORNAMENTO COVID19 19.12.2020

La suddivisione aggiornata delle zone in Italia e le misure adottate dal Governo fino al 15 gennaio 2021

CLICCA QUI

La Presidenza del Consiglio dei Ministri a seguito dei monitoraggi sui contagi ha aggiornato la situazione sulle aree disponendo un nuovo DPCM per il periodo delle festività:

Tutta la nazione sarà definita AREE ROSSA (secondo decreto le aree a rischio massimo) nei giorni 24-25-26-27 e 31 dicembre 2020 e 1-2-3-5-6 gennaio 2021

Tutta la nazione sarà definita AREA ARANCIONE ( secondo decreto le aree a rischio elevato) nei giorni 28-29-30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021.

La Segreteria Nazionale rimane a Vostra disposizione per ulteriori aggiornamenti.

Ricordiamo, che secondo decreto, di seguito le norme di comportamento da adottare:

Per tutte le aree individuate di MASSIMA gravità, tra le diverse restrizioni, sono sospese tutte le attività sportive svolte presso i centri sportivi, anche all’aperto, come da art. 3 comma 4 lettera d e sono limitati gli spostamenti dalle proprie abitazioni solo per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità.

Per tutte le aree individuate di ELEVATA gravità, non riportando alcuna restrizione aggiuntiva in merito alle attività sportive, rimane inteso quanto scritto nell’art. 1 comma 9 lettera d; sono invece in vigore restrizioni sugli spostamenti in entrate ed in uscita dall’area e in ogni caso dal proprio comune di residenza se non per comprovata esigenza.

Nei territori considerati di MASSIMA gravità (per convenzione ZONE ROSSE) devono quindi essere sospese tutte le attività ludiche, sportive e associazionistiche.

Potranno continuare a recarsi presso le associazioni esclusivamente il personale del circolo ippico, utile all’accudimento dei cavalli e, in casi di necessità in accordo con i gestori del circolo ippico, i proprietari dei cavalli, limitando la propria permanenza per il tempo necessario per garantire il benessere del cavallo.

Si torna quindi, per questi territori, a mettere in atto il modello di comportamento già sperimentato durante il lockdown della primavera scorsa, in attesa che il livello di gravità sia riclassificato in un livello inferiore.


In data odierna è uscito l’avviso del Dipartimento dello sport che ha indicato i criteri di accesso dei contributi a fondo perduto per ASD ed SSD. Si tratta di un contributo forfetario. Per accedere al contributo è necessario presentare una istanza attraverso l’utilizzo della piattaforma web realizzata dal Dipartimento per lo sport e raggiungibile dal sito www.sport.governo.it.

La finestra utile per la presentazione delle istanze di accesso al fondo è aperta dalle ore 16.00 del 18 novembre 2020 e terminerà alle 16.00 del 24 novembre 2020.

Si allega l’avviso relativo ai criteri di accesso pubblicato nel pomeriggio di oggi sul sito www.sport.governo.it.

Ulteriori informazioni sono riportate all’interno della sezione FAQ dedicata alla misura in oggetto sempre sul sito www.sport.governo.it.


AGGIORNAMENTO COVID19 del 05.11.2020

Carissimi Presidenti, Quadri Tecnici e Tesserati,
è stato emanato il nuovo DPCM del 03 novembre 2020 che entrerà in vigore dal 06 novembre 2020 e valido fino al 03 dicembre 2020.

Il territorio nazionale viene suddiviso in tre macroaree:

  • aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di MASSIMA gravità e da un livello di rischio alto;
  • aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di ELEVATA gravità e da un livello di rischio alto;
  • le restanti aree non facenti parti delle precedenti due categorie;

Per tutte le aree del territorio nazionale non facenti parte delle categorie a MASSIMA ed ELEVATA gravità rimangono consentite le attività sportiva individuale esclusivamente all’aperto, come da art. 1 comma 9 lettera d.

Per tutte le aree individuate di MASSIMA gravità, tra le diverse restrizioni, sono sospese tutte le attività sportive svolte presso i centri sportivi, anche all’aperto, come da art. 3 comma 4 lettera d e sono limitati gli spostamenti dalle proprie abitazioni solo per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità.

Per tutte le aree individuate di ELEVATA gravità, non riportando alcuna restrizione aggiuntiva in merito alle attività sportive, rimane inteso quanto scritto nell’art. 1 comma 9 lettera d; sono invece in vigore restrizioni sugli spostamenti in entrate ed in uscita dall’area e in ogni caso dal proprio comune di residenza se non per comprovata esigenza.

Nei territori considerati di MASSIMA gravità (per convenzione ZONE ROSSE) devono quindi essere sospese tutte le attività ludiche, sportive e associazionistiche. Potranno continuare a recarsi presso le associazioni esclusivamente il personale del circolo ippico, utile all’accudimento dei cavalli e, in casi di necessità in accordo con i gestori del circolo ippico, i proprietari dei cavalli, limitando la propria permanenza per il tempo necessario per garantire il benessere del cavallo. Si torna quindi, per questi territori, a mettere in atto il modello di comportamento già sperimentato durante il lockdown della primavera scorsa, in attesa che il livello di gravità sia riclassificato in un livello inferiore.

Il Ministero della salute, con frequenza settimanale, verificherà il permanere o meno delle restrizioni in una data regione rivalutando il livello di gravità; (vedi art. 3 comma 3)

Rimaniamo in attesa del comunicato ufficiale del Ministero della Salute in merito all’individuazione e classificazione delle diverse zone nel territorio nazionale.

Ricordiamo di far fede solo ed esclusivamente a quanto disposto nei documenti pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, sul sito del governo www.governo.it e in caso di ulteriori dubbi di contattare la propria prefettura.

Aree Rosse Arancioni e Gialle Aggiornamento del 5 Novembre 2020

AREE ROSSA (secondo decreto le aree a rischio massimo) sono: Calabria, Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta

AREE ARANCIONI (secondo decreto le aree a rischio elevato) sono: Puglia e Sicilia

Tutti gli altri territori sono considerate AREE GIALLE, secondo decreto sottoposte alle restrizioni comuni a tutto il territorio nazionale.

La Segreteria Nazionale rimane a Vostra disposizione per ulteriori aggiornamenti.


AGGIORNAMENTO COVID19 DEL 25.10.2020

A tutti i Presidenti, Quadri Tecnici e Tesserati,
è stato pubblicato il DPCM contenente nuove misure per il contenimento contagi da Covid19 e sarà in vigore da domani 26.10.2020 fino al 24.11.2020.

Come si evince dal paragrafo (d) del DPCM del 24.10.2020, nulla cambia per gli sport equestri e le attività sportive individuali, possono quindi continuare la loro attività i circoli ippici purché vengano rispettati i protocolli emanati in materia di precauzioni per il contenimento contagi da Covid19, tra cui riportiamo i principali comportamenti da tenere:

  1. obbligo di indossare la mascherina per tutta la permanenza all’interno del circolo ippico, escluso solo il momento della pratica sportiva;
  2. frequente igienizzazione delle mani, ed in caso non si possa garantire una frequente igiene delle mani, utilizzo di guanti monouso;
  3. mantenere una distanza di almeno 2 metri da altre persone;
  4. non creare assembramenti in nessun luogo all’interno del circolo ippico;
  5. limitare gli ingressi presso il circolo ippico ai soli praticanti le attività e proprietari dei cavalli, mediante un sistema di ingressi scaglionati

Di seguito i link:

Ricordiamo alle associazione in caso di dubbi in merito alle proprie attività di informarsi presso le proprie prefetture di eventuali misure maggiormente stringenti rispetto al DPCM governativo adottate dalle singole regioni.

Per qualsiasi dubbio o delucidazioni potete scrivere a coordinamento@oipes.org o contattarci al 3939229143

Pubblicati i requisiti obbligatori per accedere al contributo per ASD o SRLSD

Al fine di assicurare un ulteriore sostegno alle attività sportiva di base, l’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri mette a disposizione delle Associazioni Sportive Dilettantistiche e delle Società Sportive Dilettantistiche dei finanziamenti a fondo perduto.

Di seguito link con tutti i requisiti obbligatori

Per presentare la domanda sono state definite due finestre temporali:

Per contributo Affitti

dalle ore 12:00 del 15 giugno 2020 alle ore 20:00 del giorno 21 giugno 2020

Per contributo Attività

dalle ore 12:00 del 22 giugno 2020 alle ore 20:00 del giorno 28 giugno 2020

Al fine di dare il massimo supporto e assistenza a tutti i nostri affiliati che intendono presentare domanda per accedere al contributo attività avendo i requisiti richiesti dal Ministero dello Sport la segreteria generale è a disposizione negli orari di segreteria dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 12:00 al 0383378944 e dalle 14:00 alle 16:00 al 3483109883.

Ripartono le manifestazioni sportive

Come da DPCM del 11 Giugno 2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri ripartono le manifestazioni sportive.

A breve sarà disponibile il calendario date per i centri che ospiteranno manifestazioni ed inviato il protocollo contenente le linee guida e norme di comportamento per tali eventi.

L’Equitazione Riparte..!

Come da DPCM del 17 maggio 2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’equitazione riparte dal 25 maggio.

Ogni Presidente di Regione può emanare proprie ordinanze regionali più o meno estensive o restrittive sulla base del DPCM del governo, invitiamo tutti a seguirne scrupolosamente le disposizioni.

Sono disponibili le Linee Guida “definitive” da adottare scrupolosamente presso tutti i centri ippici e le linee guida pubblicate dal Ministero dello sport inerente le attività di base e attività motoria in genere, pubblicate anche da parte del Dipartimento per le Politiche della Famiglia le lineee guida per la gestione dei campi estivi da seguire scrupolosamente per l’organizzazione di tali attività.

Con grande stima ed orgoglio ringraziamo tutti i Circoli Ippici, Istruttori, tesserati e dirigenti che si sono adoperati con spirito di sacrificio insieme alla segreteria generale ENGEA per risolvere nel più breve tempo possibile la drammatica situazione che ha coinvolto il nostro paese, ma altresi chiediamo di mantenere alta la vigilanza su tutte le attività proposte ed a far rispettare le norme emanate dal governo sulla prevenzione epidemiologica di Covid19.

La Segreteria Generale è a vostra completa disposizione per qualsiasi esigenza.


Carissimi Presidenti, Quadri Tecnici e Tesserati,

Sono state stilate le prime linee guida dal nostro settore equestre, in modo da avere una prima bozza ovviamente suscettibile di successivi aggiornamenti in base alle variazioni delle disposizioni fino ad ora emanate in materia di prevenzione Covid19 dal Governo Italiano.

Le presenti Linee-Guida sono rivolte a tutti i Circoli ippici affiliati ed hanno lo scopo di fornire indicazioni generali utili ad accompagnare ed a facilitare il lavoro in vista della riapertura dei centri sportivi e la ripresa delle attività sportive e rendere efficaci le misure di prevenzione, nel rispetto dei decreti del Governo Italiano e delle delibere regionali, a seguito del lockdown per l’emergenza Covid-19. 

Il documento è redatto nel rispetto di quanto previsto nelle Linee Guida emanate dall’Ufficio dello Sport ed al Rapporto “Lo Sport riparte in sicurezza redatto dal CONI in collaborazione con il Politecnico di Torino”.


Carissimi Presidenti, Quadri Tecnici e tesserati,

Ogni Presidente di regione sta pubblicando le proprie ordinanze regionali, in alcune regioni più restrittive in altre più estensive. Va da se che bisogna attenersi a quelle emanate nella propria regione scritte sulla base del DPCM del 26 Aprile rispettandone scrupolosamente le disposizioni.

Nella speranza che sia un servizio ben apprezzato, di seguito i link con tutte le ordinanze emanate sino ad oggi e valide sino al 17 Maggio 2020 dal Governo Italiano e regione per regione.

Ricordiamo, come dall’inizio dell’anno, che tutti i servizi agli affiliati ed ai tesserati sono attivi e vigenti.

La segreteria nazionale rimane sempre a Vostra disposizione suggerendo di diffidare da libere iniziative onde evitare di incorrere a sanzioni, bensì di contattare gli organi di autorità e di controllo competenti locali.

Provvedimenti Regionali:


Interventi per gli sport equestri – Corona Virus

Carissimi Presidenti, quadri tecnici e tesserati
il nostro Ente ha concertato una proposta che possa far ripartire tutti i circoli ippici nel più breve tempo possibile sia per la salute dei nostri amici cavalli sia per la situazione economica attuale ovviamente per tutto il settore equestre nazionale aperto a tutte le ASD al cui interno hanno l’attività di equitazione.

È stata inviata dal nostro ente di promozione sportive PGS Polisportive Giovanili Salesiane una lettera al Ministero dello sport, al CONI ed al Ministero dell’agricoltura recante soluzioni finalizzate alla tutela della salute di tutti e nel rispetto delle norme di sicurezza vigenti e che potrebbero tramutarsi in un vademecum obbligatorio che delinei procedure di tutela per atleti, cavalieri ed amazzoni, applicabile alla ripresa delle attività equestri.

Fiduciosi che tali indicazioni possano servire e contribuire all’immediato rilancio delle attività equestri ed a garantire la salute degli equidi nel rispetto della vita di tutti.


Emanato il decreto attuativo per l’indennità collaboratori sportivi.

La domanda dovrà essere compilata esclusivamente attraverso la piattaforma informatica che sarà attiva dalle ore 14:00 di martedì 7 aprile sul sito di Sport e Salute.

Ecco tutte le informazioni su come presentare la domanda, i requisiti e le procedure


Al fine di tutelare la Salute ed il benessere di tutti i cittadini sul territorio italiano e bloccare la diffusione del virus Covid-19 si avvisano tutti i Presidenti, Quadri Tecnici e Tesserati che è stato emanato il nuovo DPCM del 09 marzo 2020 che estende a tutto il territorio nazionale quanto già disposto nel DPCM del 08 marzo 2020 in materia di contenimento e contrasto della diffusione del virus Covid-19.

Raccomandiamo, nell’interesse del bene comune, di attenersi scrupolosamente a quanto disposto ed invitiamo tutti i Circoli Ippici a limitare le attività all’interno delle strutture al minimo indispensabile per garantire il benessere degli animali detenuti all’interno.

LEGGI:


Pubblicata circolare Mipaaf n° 18209 del 25 marzo che va ad integrare e sostituire la circolare n° 18032 del 24 marzo 2020 introducendo alcune specificazioni e alcune integrazioni relative alla disciplina del cavallo da sella.

Si precisa che tale circolare non modifica, ne amplia le misure finora adottate per limitare il contagio dell’epidemia da coronavirus.

Va dettagliatamente a elencare le figure che orbitano nel circolo ippico a sostegno dello spostamento per motivi di lavoro e di necessità indifferibile per la cura dell’equide.

Purtroppo dalla presente circolare si evince come la stessa si rivolga alle ASD ed alle SSD affiliate o aggregate alla Federazione Italiana Sport Equestri ed ai relativi istruttori e tecnici federali.

E’ stata inviata da PGS, ente di promozione sportiva riconosciuto CONI, una lettera nella giornata del 26 Marzo con la richiesta di un ulteriore specifica da parte del Mipaaf e cioè di aggiungere nella circolare n°18209 nella parte riguardante “cavallo da sella – sport equestri” tutte le ASD o SSD affiliate agli enti di promozione sportiva che rappresentano un’enorme realtà equestre al cui interno orbitano le stesse figure riportate nella circolare stessa.


DOCUMENTO DI SINTESI CONTENENTE LE NORME DI PRINCIPALE INTERESSE PER IL MONDO SPORTIVO DI CUI AL DECRETO LEGGE 17 MARZO 2020, N. 18

Decreto legge CURA ITALIA Misure di sostegno al sistema sportivo nell’emergenza Coronavirus Riassunto legislativo – Consulenza Fiscale

 

La nostra proposta agli organi competenti per salvare circoli ippici e cavalli dalla situazione dovuta all’emergenza nazionale corona virus inviata al Ministro per le Polistiche Giovanili e lo Sport On. Vincenzo Spadafora, al Presidente del CONI

Dott. Giovanni Malagò al Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali On. Teresa Bellanova.

Mettiamo a disposizione bozza di autocertificazione inerente gli spostamenti casa/maneggio solo ed esclusivamente e tassativamente in caso di “situazione di necessità” e cioè indispensabili per garantire il benessere dell’animale ed evitare ripercussioni anche letali sulla sua salute.

#rimaneteacasa

Comprendendo le grandi difficoltà che stiamo affrontando confidiamo nella piena collaborazione di tutti per far rientrare l’emergenza contagi e ritornare il prima possibile a riprendere le nostre quotidiane attività e far vincere ancora una volta lo sport.

Per ulteriori chiarimenti la segreteria generale mette a disposizione i seguenti contatti

  • Tel. 3939229143
  • l’email: coordinamento@oipes.org