• Ente Nazionale Guide Equestri Ambientali GROUP
ISCRITTA AL M.I.U.R. ALLO SCHEDARIO DELL'ANAGRAFE NAZIONALE DELLE ricerche art.64, comma 1, DPR 11 Luglio 1980 n382 cod 60948max
Riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare come "ENTE DI PROTEZIONE AMBIENTALE
con dec/ras/1123/2005 del 29/09/2005 ai sensi dell'art. 13 della L. 8 Luglio 1986 n°349
Iscritta nel registro delle discipline Bionaturali regione Lombardia LEGGE REGIONALE 1 febbraio 2005, N. 2
Ente Nazionale Guide Equestri Ambientali GROUP

Articoli Engea

2 GIOVANI RAGAZZE E TANTA PASSIONE…ECCO A VOI L’HORSE MILL…!

Metti 2 ragazze giovani, con tanta passione ma allo stesso tempo professionalità. Metti un territorio, quello dell’entroterra ligure di Imperia, dove la natura incontra l’aria di mare…Ecco Horse Mill, asd situata tra Dolcedo e Imperia.

A condurre il centro, Giorgia e Marta..

“Siamo giovani noi, e siamo di giovane creazione – racconta Giorgia – Ci siamo messe in gioco in questa avventura circa 2 anni fa, rilevando il vecchio maneggio che sorgeva in questo posto, di cui ci siamo innamorate. La location, unito alla passione per i cavalli, mi fanno credere ogni giorno in quello che faccio, e lo stesso è per la mia collega Marta”:

Qual è la vostra caratterizzazione equestre?

“ Principalmente ci occupiamo di pensione cavalli e di corsi di equitazione individuali o di gruppo, seguiti personalmente da me e Marta. Ci dedichiamo con lo stesso entusiasmo ai bambini come agli adulti”

Protagonisti, come nella maggior parte delle realtà equestri, i cavalli…

“Sicuramente si, sono la parte fondamentale delle nostre giornate e del nostro lavoro. Attualmente, ospitiamo 7 cavalli di privati e sei cavalli del centro, che utilizziamo per le lezioni”.

Engea…perché?

“Ho scoperto Engea facendo una gara, e così, nel momento in cui si è trattato di dover trasformare un hobby in un lavoro, mi è sembrato l’ente più adatto a cui affiliarmi”.

Progetti per il futuro?

“Tanti, e per fortuna il tempo è dalla nostra parte! Sicuramente espandere la scuola, ma anche la possibilità di poter ospitare più cavalli e differenziare la nostra offerta”.

Giorgia Ferrero