• Ente Nazionale Guide Equestri Ambientali GROUP
ISCRITTA AL M.I.U.R. ALLO SCHEDARIO DELL'ANAGRAFE NAZIONALE DELLE ricerche art.64, comma 1, DPR 11 Luglio 1980 n382 cod 60948max
Riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare come "ENTE DI PROTEZIONE AMBIENTALE
con dec/ras/1123/2005 del 29/09/2005 ai sensi dell'art. 13 della L. 8 Luglio 1986 n°349
Iscritta nel registro delle discipline Bionaturali regione Lombardia LEGGE REGIONALE 1 febbraio 2005, N. 2
Ente Nazionale Guide Equestri Ambientali GROUP

Viaggi Engea

l nuovo sistema delle Ippovie Italiane Certificate®, per mettere al giusto regime economico un territorio attraverso un turismo equestre di qualità certificata, nel percorso, nella sicurezza, nell’ospitalità, nell’enogastronomia e, soprattutto, nella cultura, dove storia, tradizioni e sistemi ambientali di un territorio debbono essere le basi concrete e necessarie per le Guide Equestri che faranno, di quei siti, il proprio posto di lavoro, chiaramente dopo una vera ed attenta formazione professionale.

L’Engea sta lanciando una serie di raid su tutto il territorio nazionale; i raid sono la prima fase per la ricerca di un tracciato e successiva apertura di una nuova Ippovia, fatta da pochi professionisti affinché, successivamente, prenda corpo l’Ippovia stessa, progettata, collaudata e certificata e per la quale verranno istituiti corsi di formazione professionale volti a preparare le Guide Equestri specializzate in quei territori. Guide con alta formazione, esperte anche in comunicazione web, con contatti con tour operator nazionali ed internazionali, con adesione ad associazioni di categoria per i massimi supporti, sia logistici che di consulenza generale; insomma, dei veri manager dotati di alta professionalità necessaria per l’equitazione da campagna e per la conduzione escursionistica di soci, turisti e clienti delle sempre più ricercate Ippovie Italiane Certificate®.

L’Engea vuole far sparire l’atavico vizio dell’assistenzialismo istituzionale, buono solo per mungere economie pubbliche senza dare, da quasi cinquant’anni a questa parte, nessun risultato. L’Engea ed il suo personale specializzato, traccia le Ippovie a suo carico e spese, mettendole poi a disposizione delle Istituzioni per gli eventuali coinvolgimenti sulla proprietà scientifica ed intellettuale delle stesse, facendo finanziare i necessari corsi di formazione e coinvolgendo le Istituzioni stesse nei costi di collaudo e certificazione del prodotto.

Quindi le decine di raid fatti e quelli previsti per il biennio 2016-2017, saranno per Engea il preludio di altrettante Ippovie Italiane Certificate® che, a mano a mano, andranno a creare una rete nazionale per percorsi turistici polivalenti, non solo a cavallo, ma anche con la bike, per l’escursionismo a piedi e quello someggiato. Insomma, un settore in forte espansione di richiesta, sia a livello europeo che internazionale.
L’Italia è il più grande museo a cielo aperto del mondo! Facciamo sì che gli estimatori di questo, godano del “Bel Paese” ad altezza di cavallo.

Potete consultare il catalogo 2016/2017 delle IPPOVIE Italiane Certificate®


Scarica la locandina

Il Dstretto cicloturistico della Vallesina

IL PROGETTO IN ANTEPRIMA: VERDESINO
Una piena valorizzazione di turismo sostenibile


Scarica la locandina