• Ente Nazionale Guide Equestri Ambientali GROUP
ISCRITTA AL M.I.U.R. ALLO SCHEDARIO DELL'ANAGRAFE NAZIONALE DELLE ricerche art.64, comma 1, DPR 11 Luglio 1980 n382 cod 60948max
Riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare come "ENTE DI PROTEZIONE AMBIENTALE
con dec/ras/1123/2005 del 29/09/2005 ai sensi dell'art. 13 della L. 8 Luglio 1986 n°349
Iscritta nel registro delle discipline Bionaturali regione Lombardia LEGGE REGIONALE 1 febbraio 2005, N. 2
  • Go to Home
  • 0383 378944 | 348 3109883
  • segreteria@sitogea.net
Logo

Articoli Engea

Natura, passione ed equitazione ai piedi del Monterosa: ecco il Centro Ippico AltaValsesia

Lo scenario, per gli amanti della montagna, è di quelli da mozzare il fiato…siamo in Valsesia, ai piedi del Monte Rosa, terra dei coloni Walser, che ancora oggi rendono magiche e caratteristiche le abitazioni. Un territorio da vivere in inverno, sulla neve, ma anche d’estate, con tutte le attività legate al mondo outdoor. Ed è qui che Marco e Daiana hanno deciso di aprire la loro attività di maneggio, prima a Scopello, e poi ora ad Alagna, dove vivono. Tanto lavoro, dedizione e sacrifici, senza però dimenticare gli obiettivi. Persone che non amano il clamore o le luci della ribalta, con i piedi ben piantati per terra ma con testa e cuore da vendere, ripagati dalla realtà dei fatti.
Amore per la montagna, lo sport, i cavalli…nasce così l’idea di mettere su un maneggio? 

Daiana. “Sicuramente questi tre fattori sono alla base della scelta di aprire un maneggio, ma c’è inoltre la voglia di trasmettere la passione per questi fantastici animali, il contatto con loro e la natura. L’aspetto più stimolante e gratificante è avvicinare gli allievi ai cavalli e vedere la loro passione che cresce e i loro progressi, perchè l’equitazione, soprattutto tra i giovanissimi, è anche motivo di crescita.”


Amore per la montagna, lo sport, i cavalli…nasce così l’idea di mettere su un maneggio? 

Daiana. “Sicuramente questi tre fattori sono alla base della scelta di aprire un maneggio, ma c’è inoltre la voglia di trasmettere la passione per questi fantastici animali, il contatto con loro e la natura. L’aspetto più stimolante e gratificante è avvicinare gli allievi ai cavalli e vedere la loro passione che cresce e i loro progressi, perchè l’equitazione, soprattutto tra i giovanissimi, è anche motivo di crescita.”


Raccontateci il vostro percorso equestre…

Daiana: “Il mio percorso equestre è iniziato con l’acquisto di una puledra incrocio bardigiano/appaloosa, che ha tentato più volte di testare la mia volontà nel voler proseguire con l’equitazione, ma che alla fine mi ha accompagnata in tutto il percorso formativo e che tutt’ora, oltre ad essere una brillante cavalla da scuola, mi accompagna nelle mie avventure. Superata questa prima fase che ha sicuramente temprato il mio carattere e la mia personalità con i cavalli, ho conseguito un primo brevetto di monta western che mi ha permesso di iniziare ad insegnare nel mio piccolo centro. Con la maturata consapevolezza che il mestiere di istruttore di equitazione va svolto in modo sempre più professionale per garantire le giuste aspettative agli allievi che si approcciano all’equitazione, è iniziato un percorso fatto di corsi ed equiparazioni, cercando quelle realtà che meglio soddisfacevano la mia richiesta di esigenza formativa. Sono quindi approdata in Engea conseguendo prima un’equiparazione come GEA di 1° livello, per poi seguire il corso e conseguire il brevetto di GEA di 2° livello; parallelamente ho conseguito il brevetto di tecnico pony per meglio occuparmi dei numerosi piccoli allievi che si approcciano all’equitazione. La voglia di migliorare e mettersi in gioco è sempre una prerogativa, ho quindi conseguito altri brevetti federali sia nel settore escursionistico che in quello della monta western. C’è una forte volontà di proseguire la formazione in Engea, soprattutto nel settore di equitazione alpina, sono quindi pronta a pianificare i prossimi eventi formativi!”


Marco: “Anche per me l’approccio con l’equitazione è iniziato con l’acquisto di un puledro prima ancora che nascesse, l’ho cresciuto e domato da autodidatta; con lui ho iniziato a girare per i nostri monti in sella fino a quando ho incontrato Daiana, da lì ho iniziato il primo corso formativo di GEA di 1° livello, per proseguire con il brevetto di tecnico pony e GEA 2° livello.”
 

Un anno importante, il 2019, con il trasferimento di sede…bilancio di questa prima stagione?
Daiana: “Eh si… finalmente si è avverato il sogno di essere a casa! Un paio di anni fa, io e i miei fratelli abbiamo iniziato un grande progetto famigliare di prendere in mano e ampliare l’azienda agricola della famiglia, siamo partiti da un piccolo allevamento di bovini e caprini, ad avere una bell’azienda dove alleviamo bovini, caprini, suini, ci occupiamo di apicoltura e frutticoltura, fino ad arrivare a realizzare una nuova struttura dedicata all’allevamento di cavalli di razza Quarter e Paint con un’attività connessa di maneggio. La nuova scuderia è stata realizzata a tempo di record e siamo riusciti ad aprire giusto in tempo per la stagione estiva che è stata decisamente positiva, nonostante la struttura fosse operativa ma non ancora ultimata nei dettagli, inoltre il cambio di sede pensavamo creasse problemi agli allievi che già frequentavano il maneggio prima e un posto nuovo implica in dover farsi conoscere, invece abbiamo trascorso un estate tra storici allievi e nuovi amici. 
Insomma una stagione al di sopra delle aspettative di cui siamo molto orgogliosi!   
 

Quali sono le principali attività del centro?

Principalmente il centro si occupa di lezioni di monta inglese e western per bambini e adulti, avvicinamento al mondo dell’equitazione con battesimo della sella per i più piccoli e attività ludiche per gli adulti, anche in occasione di addii al celibato, compleanni e team building.

Vengono organizzate inoltre passeggiate a cavallo e trekking per tutti gli amanti dell’equitazione di campagna ma sopratutto di equitazione alpina, perchè nel nostro circondario i trekking si rivolgono esclusivamente a veri appassionati di trekking a cavallo e di montagna, con percorsi con tecnicità elevata.

Durante il periodo estivo organizziamo campus estivi per i numerosi bambini e ragazzi che frequentano la nostra valle durante le vacanze scolastiche, con un servizio di navetta preleviamo gli allievi nei vari paesini per portarli a svolgere le varie attività durante i campus: lezioni di equitazione, vita di scuderia, scuola di escursionismo alpino, lezione teoriche per ampliare la conoscenza del mondo del cavallo, caroselli e altre divertenti attività.

Organizziamo inoltre un circuito sociale suddiviso in 4 tappe di gimkana dedicato a bambini, ragazzi ed adulti.  

Quali i progetti per il 2020?

Sicuramente ultimare gli ultimi lavori della scuderia, ampliare e ultimare i paddock esterni per offrire un maggior comfort ai nostri cavalli, realizzare il punto vendita aziendale dei nostri prodotti tipici e iniziare l’attività di fattoria didattica improntata sull’allevamento equino con riconoscimento della Regione Piemonte per lavorare con le scuole del territorio.

Per quanto riguarda le attività, vorremmo potenziare l’offerta di escursioni e trekking con nuovi percorsi, lavorando in sinergia con gli operatori del territorio, con l’obiettivo comune di creare flussi turistici anche nei periodi di bassa stagione quali primavera e autunno, essendo la nostra zona a vocazione altamente turistica.

E nel mondo extra cavalli, chi sono Marco e Daiana?
Daiana è innanzitutto una mamma di due splendidi bambini di 3 e 12 anni, Alain e Brian, che trascina in tutte le sue avventure e in una vita frenetica, divisa tra i cavalli, l’azienda agricola di famiglia e il mondo dello sci in quanto maestra di sci e Direttore della scuola di sci di Alagna.

Marco condivide con Daiana la doppia vita tra cavalli e piste da sci occupandosi di soccorso piste durante la stagione invernale.

Giorgia Ferrero