• Ente Nazionale Guide Equestri Ambientali GROUP
ISCRITTA AL M.I.U.R. ALLO SCHEDARIO DELL'ANAGRAFE NAZIONALE DELLE ricerche art.64, comma 1, DPR 11 Luglio 1980 n382 cod 60948max
Riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare come "ENTE DI PROTEZIONE AMBIENTALE
con dec/ras/1123/2005 del 29/09/2005 ai sensi dell'art. 13 della L. 8 Luglio 1986 n°349
Iscritta nel registro delle discipline Bionaturali regione Lombardia LEGGE REGIONALE 1 febbraio 2005, N. 2
  • Go to Home
  • 0383 378944 | 348 3109883
  • segreteria@sitogea.net
Logo

Dipartimenti Engea

Guide Equestri Ambientali

Perché scegliere il percorso formativo E.N.G.E.A. o meglio, perché diventare Guida Equestre Ambientale?!

Una scelta, una professione

Per rispondere a questo quesito ritengo opportuno fare una doverosa premessa:per aprire un Centro Ippico la legge NON richiede che il titolare sia in possesso di un Brevetto di Quadro Tecnico ma richiede l’idoneità sanitaria dei luoghi adibiti a tale attività (ASL di competenza); l’idoneità in materia di sicurezza Dlgs 81/2008 ; detto questo, quasi per contraddizione, in caso di incidente (caduta da cavallo) il magistrato preposto verifica le competenze del Responsabile Tecnico e, conseguentemente, il possesso di un Brevetto/Abilitazione ad insegnare/accompagnare quindi in buona sostanza NON è obbligatorio ma lo è! Il panorama equestre italiano è una sorta di grande calderone all’interno del quale vi sono un sacco di entità che si sono preposte di rilasciare Brevetti Equestri abilitanti all’insegnamento dell’equitazione ed all’accompagnamento di gruppi a cavallo riconosciuti dal C.O.N.I. e/o dai Ministeri, Regioni e Province.

Come scegliere allora “da chi andare”?

Bella domanda! Io posso darvi dei consigli:
1) Valutate quali sono i vostri obiettivi: vi interessa l’agonismo oppure vi interessa l’equitazione di campagna?
2) Valutate quali sono le finalità dell’Ente/Associazione/Federazione erogatore: si occupa di agonismo “classico”, di “agonismo” in monte da lavoro, di equitazione di campagna, ambiente, natura, altro?
3) Valutate i riconoscimenti dell’Erogatore: C.O.N.I., Ministeri, Certificazioni, altro..
4) Valutate quali sono i vantaggi: costi, visibilità

Effettuate queste valutazioni (già ne avrete abbastanza) sicuramente avrete già fatto un filtro, ora dovrete scegliere, a parità di obiettivi – finalità – riconoscimenti – costi, il percorso formativo: e qui le cose si fanno veramente differenti!
A parità di Brevetto gli uni erogano una formazione di uno/due fine settimana, altri (E.N.G.E.A.) un percorso di centinaia di ore che sviluppa tra corsi, master e crediti formativi con specializzazioni.
A voi la scelta:
a) brevetto facile, che mi costa poco denaro e mi occupa poco tempo.
b) un brevetto difficile da raggiungere, che mi costa denaro, tanto tempo e tanta fatica.
A voi scegliere se investire su voi stessi, sulla professionalità, sull’esperienza, sulla conoscenza, sull’immagine che vorrete darvi: per voi e per i vostri futuri associati, tesserati, utenti!, utenti magari stranieri che sanno ben valutare il marchio ISO 9001 Vision 2008 del settore Guide E.N.G.E.A.

Questa è la differenza che E.N.G.E.A. propone attraverso le sue 800 ore di percorso formativo che passano dalla prova di ammissione al Corso G.E.A. 1° livello, ai Crediti Didattici ed Escursionistici per finire con l’acquisizione della qualifica: G.E.A. Certificata, un’iter che può durare da un minimo di due ma che in media si conclude in tre anni, non male vero?

Scegliere E.N.G.E.A. significa la consapevolezza di entrare volontariamente a far parte di un’entità riconosciuta, seria, con docenti preparati che ti prepara per un futuro da vero professionista.
Significa sapere che attraverso la preparazione personale “possiamo dare di più” alla nostra utenza.

Significa aumentare le proprie conoscenze poter forse essere in grado un giorno di “vendere emozioni!!!

La Guida Equestre Ambientale

La Guida Equestre Ambientale gestisce un Centro di Equitazione di Campagna, è un Istruttore che “inizia” all’equitazione gli allievi e li accompagna nella loro formazione con obiettivi escursionistici assistendoli in percorsi attraverso parchi, aree protette ed ippovie. Questa figura ha seguito un iter formativo altamente qualitativo.Profondo conoscitore del cavallo, sa operare in sicurezza per se e soprattutto per gli altri. Ha la corretta preparazione per favorire la conoscenza della natura e dei problemi di tutela ambientale, occupandosi dunque di educazione, di prevenzione ed di informazione. I suoi compiti prevedono anche la progettazione di itinerari, l’accompagnamento di scolaresche con un ruolo didattico, il lavoro nelle scuole a fianco degli insegnanti per la realizzazione di programmi di educazione ambientale. E’ fondamentale un’ottima conoscenza e preparazione per operare mettendo in atto tutte le norme di sicurezza ed è necessaria una buona predisposizione ai rapporti sociali.

CONTESTO LAVORATIVO

Di importante rilievo lavorativo, necessaria per lo sviluppo del turismo equestre e dell’equitazione da campagna venutasi a sviluppare nell’ultimo decennio, sullo slancio di una continua ricerca di naturalità e di vita all’aperto, la Guida Equestre Ambientale non è proiettata lavorativamente esclusivamente al turismo equestre e di campagna (villaggi, agriturismi, campeggi ecc.), ma proprio per la professionalità acquisita nel campo della salvaguardia ambientale, trova il giusto collocamento in parchi, aree protette e riserve, garantendo in esse la giusta fruibilità dell’equilibrio ecologico ed ambientale oltre ad essere una figura sportiva in ambito C.O.N.I.
La conoscenza della flora e della fauna, delle peculiarità del territorio e della sua storia sono elementi indispensabili per una guida che non si limita ad accompagnare, ma diventa promotore del territorio, sapendone valorizzare le caratteristiche.

SBOCCHI PROFESSIONALI

L’enorme richiesta nazionale ed internazionale di turismo alternativo, tra cui il turismo equestre e l’equitazione da campagna, mette la figura della guida equestre ambientale in pole-position nell’immediata entrata della vita lavorativa di settore dopo la qualifica. Il lavoro è adatto sia a uomini che donne nella stessa misura in quanto polivalente.

Per informazioni:
Adina Pinzi | cell: 348 3109880 | email: formazione@sitogea.net